Maggio: cosa c’è nell’orto?

By : | 0 Comments | On : Maggio 5, 2017 | Category : Blog

L’orto di Maggio è decisamente ricco: la Primavera è, ormai, inoltrata e si sta trasformando lentamente in Estate, per cui il tepore è sempre più pieno e più avvolgente.

Si possono, quindi, abbandonare i semenzai e le serre e seminare, direttamente, in campo.

Inoltre, le piantine cresciute nei semenzai di Aprile e Marzo potranno essere trapiantate nel terreno, facendo attenzione a preservarle dall’inevitabile stress che comporta, per loro, questa mansione.

Cosa seminare

La semina in pieno campo di Maggio, come anticipato, è veramente variegata. Si può, infatti, procedere con frutta, verdura e diversi tipi di ortaggi, come: angurie, meloni, barbabietole, bietole da coste, cardi, carote, cetrioli, fagioli, fagiolini, insalate del tipo di lattuga, lattughini, indivia, rucola, scarola, pomodori, melanzane, piselli, peperoni, peperoncini, zucca e zucchine.

Anche le erbe aromatiche cominceranno a popolare balconi e davanzali, in breve, potendo dare il via alla semina di basilico, sedano e prezzemolo.

Per chi, poi, proprio non resiste alla tentazione di “anticiparsi” qualcosa, si possono realizzare dei semenzai all’aperto (la serra non è necessaria con il caldo di questo periodo) per cavoli, broccoli, verze, cavolo cappuccio, cavolfiore, cavolini di Bruxelles e porri. I germogli andranno riparati dal sole diretto e, successivamente, le future piantine potranno essere interrate nell’orto nei mesi più estivi di Luglio ed Agosto, prevedendo un raccolto in autunno o inverno.

Il piacere di godersi la natura è proprio nel fatto che ogni mese dell’anno è pronto a regalarci qualcosa, proporzionalmente al nostro impegno.
Ecco cosa significa, profondamente, dedicarsi al Bio!

Share This Post!

Lascia un commento